SALERNO – Per il nuovo Vescovo il primo impegno è la famiglia

Migliaia persone, circa 5mila, hanno atteso e salutato, ieri pomeriggio, in Piazza Amendola, a Salerno, il nuovo Arcivescovo Metropolita di Salerno-Campagna-Acerno, Luigi Moretti, che è stato, fra l’altro, vescovo ausiliario di Roma e Vicegerente di Roma. I fedeli più volte hanno interrotto con applausi le parole di Monsignor Moretti. “L’impegno che mi sento di condividere con tutta la comunità – ha spiegato il presule – è quello di riservare particolare attenzione alle famiglie, perché sono convinto che se esiste un legame forte di amore familiare, questo poi si riflette anche nella nostra società, nei rapporti tra le persone”. Monsignor Moretti ha riservato nel suo discorso anche molta attenzione ai giovani con la speranza di farli appassionare, ha detto, alla vita e alle fasce più deboli. Ad accogliere il nuovo arcivescovo, insieme alle più alte cariche istituzionali, militari e religiose, e al cardinale Renato Raffaele Martino, è stato il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca.

Lascia un Commento