SALERNO – Pedopornografia, 10 arresti. Perquisizioni in tutta Italia

Una decina di arresti e numerose perquisizioni sono in corso da questa mattina in varie regioni italiane al termine di un’indagine partita da Salerno e svolta dalla polizia postale per la Campania. Gli investigatori hanno scoperto un gruppo di persone insospettabili che si scambiava e divulgava materiale pedopornografico con particolare riguardo a materiale inedito di grande crudezza.

Le ordinanze sono state emesse dal Gip di Salerno, Renata Sessa, su richiesta del Pm della locale procura distrettuale, Francesca Fittipaldi, per le ipotesi di reato di associazione per delinquere e divulgazione di materiale pedopornografico. L’inchiesta della polizia postale è scattata sulla base della segnalazione di un utente privato che ha informato gli investigatori dell’esistenza del fenomeno.

Aggiornamentodelle 10,00 –
Un archivio con oltre 5 milioni di file di immagini e video pedopornografici è stato scoperto dalla polizia postale che partendo da Salerno sta eseguendo ordinanze di custodia cautelare e sta facendo decine di perquisizioni in tutta Italia. L’archivio, secondo quanto accertato dagli investigatori, era utilizzato da un’associazione per delinquere che operava sul Deep web sfruttando l’anonimato garantito da questa sottorete. I reati ipotizzati nell’inchiesta sono associazione per delinquere e divulgazione di materiale pedornografico.

Lascia un Commento