SALERNO – PD, lontano dal territorio

Parlamentari contro sindaci ed amministratori locali, e viceversa. Deputati e senatori che svolgono anche ruoli importanti all’interno del Partito Democratico decisi a far pesare le loro posizioni per ottenere spazi e visibilità nelle amministrazioni del territorio.
E’ quanto sta accadendo in provincia di Salerno dove, da qualche giorno, è cominciata la nuova campagna di tesseramento del PD che dovrebbe portare ad una migliore organizzazione sul territorio del partito, nato dalla fusione di DS e MARGHERITA.
La guerra, però, tra i diversi livelli istituzionali del mondo del Partito Democratico si sta consumando, e neppure tanto lentamente, perché esiste una profonda frattura tra ciò che si fa e si dice a Roma e quanto avviene sul territorio del salernitano.

SEGRETERIA REGIONALE – Mentre il Partito Democratico si trova dinanzi ad una importante scadenza elettorale, tra provinciali ed amministrative della primavera del 2009, non si hanno notizie del Segretario Regionale del PD Tino Iannuzzi che, nella sua ultima dichiarazione pubblica, è intervenuto sul suo lavoro di parlamentare di opposizione all’interno della Commissione Ambiente della Camera dei Deputati. Per il resto nulla, o quasi, se non un leggero interessamento per quanto sta accadendo sul territorio della provincia.

EBOLI – Dove la frattura tra i parlamentari e gli amministratori locali appare piu’ evidente è nel comune di Eboli dove il deputato Tonino Cuomo sta cercando di mettere in grande difficoltà l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Martino Melchionda (esponente del PD), reo di aver escluso dalla composizione della nuova giunta uno dei suoi uomini di fiducia sul territorio. Il sindaco, dal canto suo, prosegue nel suo lavoro mentre qualcuno cerca di bloccare ogni sua iniziativa.

ALTRI – Lontani anni luce dalle problematiche del territorio salernitano sono anche altri parlamentari: da mesi, oramai, non interviene su questioni locali il senatore Alfonso Andria, che, è bene ricordarlo, ricopre il ruolo di Ministro Ombra dell’agricoltura nell’esecutivo parallelo voluto da Walter Veltroni. Adesso si avvicina la fine dell’anno e c’è da aspettarsi la consueta conferenza stampa di chiusura con la quale verrà stilato il bilancio dell’attività svolta. Vedremo…

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento