SALERNO – Pastificio Amato. Seconda asta deludente. Preoccupati i dipendenti

Cresce la delusione e la preoccupazione tra i 140 lavoratori del Pastificio Amato di Salerno, dichiarato fallito lo scorso 20 luglio e messo all’asta, già per la seconda volta, con scarsi risultati. Ieri è arrivata un’offerta dalla società “Moderna srle”, ma è stata giudicata non congrua dal comitato dei creditori e dal curatore fallimentare. La somma offerta è stata di poco inferiore ai 18 milioni di euro. Una nuova asta è stata fissata per il 19 dicembre. Nel frattempo però lo storico stabilimento salernitano sarà costretto a fermarsi per un mese, dal 18 novembre, in quanto è scaduto il contratto di fitto con l’imprenditore siciliano Giudice. Questa mattina lavoratori e sindacati hanno incontrato e fatto il punto con il curatore fallimentare.

Lascia un Commento