SALERNO – Pagamenti regolari ed equilibrio di bilancio alla ASL

L’Asl Salerno ha pagato la mensilità di marzo 2012 alle farmacie e ai fornitori di servizi cosiddetti indifferibili e la mensilità di gennaio ai restanti fornitori della sanità privata, come case di cura e laboratori. “L’accordo con i fornitori, spiega l’Asl in una nota, non ha fatto sprecare come nel 2010 oltre 75 milioni di euro quale costo del debito e ha posto le premesse per raggiungere il pareggio nella gestione caratteristica, che negli ultimi 9 mesi del 2011 é risultata positiva per diversi milioni di euro”.
La stessa nota evidenzia che l’Azienda sanitaria di Salerno, con 9mila dipendenti, 11 ospedali, decine di strutture, 1 miliardo e 600 milioni di fatturato, non perde più come avveniva dal 2009 oltre 740mila euro al giorno. La gestione commissariale affidata al colonnello dei carabinieri Bortoletti ha trovato una perdita della gestione caratteristica al primo trimestre 2011 di 51 milioni di euro e ha chiuso il 2011 con una perdita complessiva di 33 milioni di euro, ma negli ultimi 9 mesi l’azienda si è caratterizzata per la fine di una gestione negativa e un avanzo di ben 18 milioni di euro.
Di questa straordinaria performance si sono occupati anche i telegiornali di La7 e di Canale 5 e l’Asl Salerno sarà premiata nel corso del prossimo Forum della Pubblica amministrazione.

Lascia un Commento