SALERNO – Ordigno della II Guerra Mondiale nel cantiere del Crescent

E’ stata evacuata un’area nel raggio di 250 metri dal luogo in cui ieri nel cantiere del Crescent sul Lungomare di Salerno è stata rinvenuta la bomba della seconda guerra mondiale da circa 250 kg. La distanza in mare è stata fissata a 500 metri. Già stanotte 91 famiglie che abitano in alcuni palazzi che affacciano sul cantiere di via Alvarez hanno trascorso la notte fuori dalle loro case. Il Comune di Salerno ha messo a disposizione il centro di accoglienza della Protezione civile. Sgomberati anche i negozi in zona e la Capitaneria di Porto. Domani non potrà nemmeno attraccare al porto una nave crociera della Caribbean.
Questa mattina il punto della situazione è stato fatto in un briefing in Prefettura. E’ stato confermato che l’ordigno non potrà essere rimosso prima di 6 giorni dal ritrovamento, vale a dire giovedì 12 luglio. Sul posto ci sono gli artificieri del 21esimo Genio Guastatori dell’Esercito che stanno effettuando studi specifici per quanto concerne la spoletta a tempo. Si tratta di una bomba aerea di fabbricazione inglese munita di due spolette, di cui una differita.

Lascia un Commento