SALERNO – Ordigno bellico da mille libbre nel cantiere della Torre al Porto

E’ una bomba della seconda guerra mondiale del peso di circa mille libbre l’ordigno scoperto nel cantiere per la costruzione della Torre dell’Autorità Portuale di Salerno. A poca distanza, 8 mesi fa fu rinvenuto un ordigno bellico più piccolo nel cantiere del Crescent e costrinse, oltre al blocco dei lavori, anche ad evacuare decine di famiglie residenti nella zona del Lungomare e del centro di Salerno.

Sul posto sono giunti gli artificieri dell’esercito per valutare le caratteristiche della bomba e il da farsi.

L’obiettivo principale, al momento, è, ovviamente, garantire l’assoluta sicurezza e incolumità di tutti e assicurare, per quanto possibile, rapidi tempi di decisione per la bonifica dell’area e ridurre i disagi per i cittadini.

Tali rinvenimenti, ha spiegato il sindaco De Luca sono possibili in considerazione del fatto che la zona portuale, in epoca bellica, è stata sottoposta a ripetuti bombardamenti.

Lascia un Commento