SALERNO – Operazione della Finanza contro l’immigrazione clandestina

Tocca anche la città di Salerno, il blitz della Guardia di finanza della Spezia che ha effettuato stamani l’ultima tranche dell’operazione “Caronte” con gli ultimi 22 arresti. Gli arrestati, tutti nigeriani, sono accusati di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e riduzione in schiavitù. L’indagine, coordinata dalla Dda di Genova, ha accertato che negli ultimi 3 anni la banda ha fatto entrare in Europa 10 mila clandestini. Oltre che a Salerno, gli arresti sono stati eseguiti anche a Torino, Milano, Verona, Reggio Emilia, La Spezia e Crotone.
Alle ragazze inviate in Italia veniva promesso un posto di lavoro, ma una volta espatriate venivano sistematicamente costrette a prostituirsi. In tre anni sarebbero state fatte entrare clandestinamente in Europa circa 10mila persone. La Gdf sta svolgendo ulteriori indagini per accertare l’ammontare finanziario complessivo del traffico.

Lascia un Commento