SALERNO – Operazione della DIA, sequestrati beni a Matteo Palumbo

Nella mattinata odierna, personale della Direzione Investigativa Antimafia e della Divisione Anticrimine della Questura di Salerno ha dato esecuzione al provvedimento di sequestro emesso dal Tribunale di Salerno nei confronti di Matteo Palumbo. La misura di prevenzione è stata disposta per concreti elementi di rischio di dispersione di alcuni dei beni nella titolarità del Palumbo individuati dalla Questura e dalla Dia di Salerno. I beni sottoposti a sequestro, per un valore complessivo di circa 500.000 euro, sono costituiti da una quota all’interno di cooperativa edilizia che ha costruito appartamenti nella zona orientale di Salerno e dalle quote di una società che ha acquisito e sta ristrutturando un noto ristorante del centro della Città. Per il restante patrimonio del Palumbo la procedura di prevenzione proseguirà il suo percorso ordinario. Matteo Palumbo, già Console della Compagnia dei lavoratori portuali di Salerno, è ritenuto contiguo al Clan D’Agostino – egemone negli anni scorsi nella criminalità organizzata salernitana – ed è per questo attualmente rinviato a giudizio in due distinti procedimenti penali originati da indagini svolte prima dalla Squadra Mobile della Questura di Salerno e poi dalla Sezione Operativa della Direzione Investigativa Antimafia.

Lascia un Commento