Salerno, muore in carcere. Indagato un medico del Ruggi

E’ stato iscritto nel registro degli indagati, il medico che ha visitato e stabilito la dimissione del detenuto Aniello Bruno. Il 50enne originario di Angri è poi morto qualche giorno dopo nel carcere di Fuorni. 

L’uomo poco prima di Pasqua si era sentito male. Aveva fortissimi dolori acuti all’addome. Una condizione che aveva convinto i vertici della casa circondariale a trasferirlo per accertamenti all’ospedale di Salerno.

Lì, l’uomo era stato visitato e poi dimesso. Nella notte di Pasquetta Bruno è deceduto. La famiglia del 50enne ha presentato una denuncia e nel registro degli indagati è finito il medico che lo ho visitato.

La cartella clinica di Bruno è stata posta sotto sequestro ora si attende l’esito dell’autopsia per fare chiarezza sulla sua morte e verificare le eventuali responsabilità del medico. 

Lascia un Commento