SALERNO – Monsignor Scarano, la Procura di Salerno rinvia l’interrogatorio

E’ stato rinviato l’interrogatorio previsto nel carcere romano di Regina Coeli di monsignor Nunzio Scarano da parte dei magistrati della Procura di Salerno. Il rinvio è dovuto ad “esigenze investigative. Lo ha precisato all’Ansa il procuratore della Repubblica di Salerno, Franco Roberti che questo pomeriggio, assieme al sostituto Elena Guarino, avrebbe dovuto ascoltare il prelato salernitano indagato per riciclaggio assieme ad altre 56 persone.

La Procura di Salerno che ha già raccolto le deposizioni degli altri indagati, vuole fare chiarezza sulle somme di denaro confluite, attraverso finte donazioni, su uno dei due conti aperti allo Ior da don Nunzio Scarano, il cosiddetto “conto anziani”. I due conti poi sono stati congelati dal Vaticano a seguito dell’arresto del sacerdote, disposto dal Gip del Tribunale di Roma per il fallito rientro in Italia di venti milioni di euro dalla Svizzera. L’interrogatorio del prelato potrebbe slittare a fine agosto o all’inizio di settembre, senza la presenza dell’attuale capo della procura Salernitana che il prossimo 10 agosto si insedierà a capo della Procura Nazionale Antimafia.

Lascia un Commento