Salerno: Monsignor Scarano a processo con altre 50 persone

Monsignor Nunzio Scarano sarà processato con altre 50 persone dal prossimo 29 settembre per le imputazione di riciclaggio di denaro. Lo ha deciso il giudice dell’udienza preliminare del Tribunale di Salerno, Renata Sessa, che  accogliendo le richieste del pm Elena Guarino, ieri sera ha disposto il rinvio a giudizio del prelato salernitano e di altri 50 imputati. Scarano, ex contabile dell'Amministrazione del patrimonio della sede apostolica, dovrà quindi comparire dinanzi alla seconda sezione penale del Tribunale di Salerno.

Il rinvio a giudizio è giunto al termine di una lunga udienza preliminare, cominciata il 20 giugno scorso, quando furono esaminate due delle 51 posizioni, poi la sospensione e ieri il ritorno in aula per concludere la discussione. Al termine di una camera di consiglio durata circa quattro ore, il gup Sessa ha respinto le richieste dei difensori.

Alla notizia del rinvio a giudizio il difensore del prelato, l'avvocato Silverio Sica, ha sostenuto che ''in questo processo c'è un buco nero''. ''Devono dimostrarmi – ha detto l'avvocato Sica – il reato di riciclaggio. Ovvero i soldi scambiati da don Nunzio se sono provento di attività illecite''.

Lascia un Commento