SALERNO – Minacciava la convivente, allontanato da casa un 48enne

Da diversi anni minacciava e maltrattava la convivente, costringendola anche a fare ricorso alle cure dei medici. Per lui, 48enne salernitano, questa mattina è scattata la misura cautelare dell’allontanamento dall’abitazione della donna, sua coetanea. I due stavano insieme dal 2001, ma le minacce e le violenze sono iniziate 3 anni dopo, quando l’uomo, in seguito ad uno sfratto, si è trasferito nella casa della convivente, e gradualmente, approfittando della debolezza psicologica della donna affetta da problemi di salute mentale, si è impossessato dell’intera abitazione, relegando la convivente in una sola stanza di 14 metri quadrati. A nulla sono valse le proteste della donna che tentata di avere più spazio, se non ad ottenere ulteriori minacce e maltrattamenti. Il 48enne è accusato violenza privata aggravata e maltrattamenti in famiglia, e per lui oltre all’allontanamento dall’abitazione della donna, è scattato anche il divieto di avvicinarsi ai luoghi abitualmente frequentati da lei.

Lascia un Commento