Salerno, migliaia di danni dopo la protesta dei detenuti a Fuorni

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Ammonterebbero a centinaia di migliaia di euro i danni causati al carcere di Salerno dai detenuti in rivolta, sabato, dopo l’annuncio della sospensione dei colloqui con i familiari per limitare il rischio di un contagio da Coronavirus.

Devastata la prima sezione, al secondo piano, dove sono state distrutte le postazioni degli agenti, la linea telefonica e il sistema di videosorveglianza, i vetri dei finestroni sono stati infranti dai detenuti saliti sul tetto. Anche le inferriate erano state danneggiate ma sono state già saldate. Resta quindi massima l’attenzione a Fuorni, dove la tensione è ancora alta, anche a causa della protesta dei familiari dei detenuti fuori dal carcere.

 

Ieri nella prima sezione si è registrata una protesta sonora ma senza danni da parte dei detenuti che contestavano l’inasprimento del regime – chiuso a tempo indeterminato – dopo i disordini avvenuti sabato. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp