SALERNO – Maxi evasione da 34 milioni di euro scoperta dalla Guardia di Finanza

Una maxi evasione fiscale da 34 milioni di euro è stata scoperta, al termine di una lunga e complessa indagine del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Salerno, perpetrata da una società nocerina che opera a livello internazionale nel settore della produzione di imballaggi. Gli investigatori hanno denunciato due persone per i reati di emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. Secondo le indagini, il sistema di evasione era posto in essere attraverso e il diffuso meccanismo della “frode carosello”. La società acquistava solo “formalmente” merci da società chiamate cartiere”, ovvero soggetti che, generalmente, hanno vita breve e non adempiono agli obblighi erariali, beneficiando di un notevole credito Iva che scaturiva da fatture però inesistenti poiché recanti quali fornitori soggetti che non risultavano essere le reali parti contrattuali. Le società “cartiere” in questo modo diventavano uno schermo protettivo in caso di eventuali controlli da parte della Guardia di Finanza e al tempo stesso il sistema consentiva alla società un ingente risparmio d’imposta e di poter rivendere i beni ad un prezzo notevolmente inferiore a quello di mercato. Nell’ambito dell’operazione è stato richiesto ed eseguito il sequestro di beni in capo all’amministratore della società per un valore di circa 1 milione di euro detenuti su diversi conti correnti bancari.

Lascia un Commento