Salerno: Marocchino minaccia i passanti con un coltello, arrestato

Momenti di puro terrore questa mattina a Salerno. Un uomo di nazionalità marocchina, armato di coltello, sul Corso Vittorio Emanuele ha minacciato tutti coloro gli capitavano a tiro con  atteggiamento estremamente minaccioso. In pochi minuti, si è assistito ad un fuggi fuggi di gente che si rifugiava all’interno dei negozi e commercianti che sprangavano l'ingresso dei loro esercizi per evitare che l'uomo vi entrasse.
Al numero di emergenza “113” sono giunte diverse segnalazioni fatte da persone spaventate che ne hanno indicato gli spostamenti sul Corso Vittorio Emanuele, su Via Diaz e poi in zona Carmine.

Lo straniero è stato individuato dall’equipaggio di una volante presso Largo Sinno, nel quartiere Carmine. Il marocchino, per nulla intimorito, ha brandito il coltello minacciando anche i poliziotti nel tentativo di allontanarli per fuggire.
Gli agenti sono riusciti comunque a bloccarlo, disarmarlo e identificarlo. Si tratta di un marocchino di 36 anni già noto alle forze dell’ordine per precedenti di Polizia e registrato in banca dati con diversi alias,
sprovvisto di permesso di soggiorno ed inottemperante a precedenti ordini di espulsione.

Il 36enne è stato, dunque arrestato per minacce e resistenza a Pubblico Ufficiale, porto abusivo di arma da taglio ma si procederà nei suoi confronti anche per le violazioni della legge sull’immigrazione.

Una risposta

  1. stef 22/04/2014

Lascia un Commento