SALERNO – Marina d’Arechi, realtà firmata Calatrava

Disponibili i primi 480 posti barca al porto di Marina d’Arechi, a Salerno, che una volta ultimato disporrà di mille posti in grado di ospitare imbarcazioni fino a 100 metri. Ieri sera l’inaugurazione del primo lotto della struttura portuale progettata dall’ingegnere siciliano Guglielmo Migliorino, mentre per le opere a terra l’incarico è stato affidato all’architetto spagnolo Santiago Calatrava.

“Una grande opera come la nostra può nascere solo se si dispone degli ingredienti giusti: una squadra straordinaria, la determinazione e il coraggio di un’impresa e una visione che scruta il futuro oltre l’orizzonte”, così un emozionato Agostino Gallozzi ha presentato i lavori dei primi 480 posti barca.La struttura, realizzata senza alcun contributo pubblico a fondo perduto, grazie a 120 milioni di euro di investimento privato e un pool di banche che ha deciso di credere nel progetto, una volta a regime darà lavoro a 600 persone.
“A causa della burocrazia – ha spiegato il presidente di Marina d’Arechi Spa – ho aspettato oltre dieci anni prima di vedere la realizzazione di questa opera, e se non fossi stato un imprenditore della mia terra non avrei atteso tanto. Ne è comunque valsa la pena. Perdersi nel tramonto che ha come sfondo la Costiera Amalfitana non ha prezzo. Questo porto – ha aggiunto Gallozzi – è il meglio che si possa trovare sul mercato, per l’altissima qualità e la professionalità dei nostri addetti”.
Il completamento della struttura centrale ideata dall’architetto Calatrava dovrebbe avvenire entro un anno e mezzo.

Lascia un Commento