Salerno: L’edilizia e’ ancora in piena crisi, segni positivi solo per grandi aziende

Lo scenario del settore delle costruzioni in provincia di Salerno per il secondo semestre del 2014 si conferma difficile soprattutto per le imprese con un fatturato inferiore a 5 milioni di euro, il segmento che rappresenta il 70% delle imprese presenti in provincia di Salerno. Dopo un primo semestre dell’anno, migliore rispetto al secondo semestre 2013, il sentiment espresso per i rimanenti sei mesi dell'anno in corso ritorna ai valori negativi dello scorso anno. Edilizia sempre in piena crisi dunque con le piccole imprese che soffrono fortemente e con quelle tra i 5 milioni ed i 20 milioni di fatturato che nel primo semestre del 2014 registrano una ripresa di circa il 3%. Una ripresa che arriva addirittura a oltre il 40% per le imprese edili con un fatturato superiore ai 20 milioni di euro.   

E’ il quadro che viene fuori dal report presentato stamani dal presidente di Ance Salerno, Antonio Lombardi, e dai ricercatori Paolo Coccorese, Pasquale Persico, Ernesto Pappalardo e Maria Paolillo. "Troppi ritardi di politica e istituzioni. L'edilizia rischia di morire. Siamo ai titoli di coda": ha detto il presidente Antonio Lombardi.

Lascia un Commento