Salerno, le aree mercatali cambiano volto. Ecco tutte le novità

Ieri, durante il Consiglio comunale tenutosi al comune di Salerno, è stato approvato il piano di riordino e riorganizzazione delle aree mercatali cittadine.

Nello specifico:

È stata rettificata una delibera risalente al 2002 secondo la quale piazza Sant’Agostino era considerata zona mercatale restituendo così al luogo la connotazione di piazza cittadina.

La parte superiore di largo San Petrillo, meglio conosciuta come largo San Giovanniello, è stata ufficialmente inserita tra le aree mercatali cittadine e, alla luce di questa decisione, partirà a breve un piano di riqualificazione della zona per agevolare il lavoro dei venditori ambulanti che già operano nell’area  e che da tempo lamentavano l’assenza di servizi.

Su proposta dell’Associazione nazionale venditori ambulanti di Confesercenti a Salerno presieduta da Aniello Ciro Pietrofesa, è stata approvata la riorganizzazione dell’area mercatale di via De Crescenzo, nel rione Pastena. L’intervento, che partirà a breve, prevede la riduzione dello spazio occupato dagli operatori, che sarà adeguatamente diviso per aree merceologiche secondo le norme igienico-sanitarie in vigore, e la creazione di un parcheggio gratuito con 25/30 posti auto. I posteggi per gli operatori mercatali da 92 saranno ridotti a 71 e saranno tutti concentrati nella parte al coperto dell’area. Ai mercatali è stata assicurata una riduzione della Tosap di circa il 40 per cento.

Lascia un Commento