Salerno – Lavoro nero. Blitz in stabilimenti balneari

Si intensificano nell’intero territorio provinciale le operazioni di controllo della Direzione Territoriale del Lavoro di Salerno, contro la diffusione del lavoro sommerso. Le verifiche sono state mirate, in coincidenza con il periodo estivo, ad attività turistiche situate nelle zone litoranee della costa salernitana e in particolare nei comuni di Battipaglia, Pontecagnano, Capaccio e Marina di Camerota. La presenza maggiore di lavoratori a nero è stata scoperta principalmente  presso un parco acquatico. 15 lavoratori su 30 non avevano alcun contratto. Irregolarità sono state riscontrate anche in nove stabilimenti balneari. Complessivamente nel corso di due operazioni ben 8 aziende sono risultate irregolari con 40 lavoratori a senza regolare contratto e 32 completamente a nero. 7 i provvedimenti di sospensione dell’attività imprenditoriale adottati e sanzioni irrogate per circa 131mila euro.

Lascia un Commento