SALERNO – Lavori pubblici pagati e non eseguiti, 4 arresti

Altri quattro arresti sono stati eseguiti oggi dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta sui lavori pubblici della Provincia di Salerno appaltati, pagati ma mai eseguiti, le cosiddette strade fantasma. Gli arresti sono scattati nei confronti del funzionario della Provincia Gerardo Volpe, dell’imprenditore Luigi Di Sarli, e dei dipendenti dell’Istituto di credito tesoriere di Palazzo Sant’Agostino, Angelo Truono e Mario Giacobbe. Tutti hanno beneficiato degli arresti domiciliari. L’ordinanza di custodia cautelare è stata firmata dal Gip del Tribunale di Salerno che ha disposto anche il sequestro di beni mobili ed immobili per un valore di oltre 6 milioni di euro. I quattro arrestati sono accusati dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di più delitti di peculato aggravato e continuato e falso ideologico in atto pubblico. I due bancari devono rispondere anche del reato di riciclaggio.

L’operazione odierna, denominata “Ghost Road II”, condotta dai finanzieri del nucleo di polizia tributaria di Salerno e coordinata dal procuratore capo Franco Roberti, è il prosieguo di quella che il 23 marzo dello scorso anno portò all’arresto di tre funzionari della Provincia di Salerno e di tre imprenditori, e che fece luce sulla denuncia fatta dal sindaco di Pollica, Angelo Vassallo, ucciso agli inizi di settembre del 2010. Riguarda la mancata ultimazione della Strada Provinciale 108, tra Casalvelino e Pollica. In particolare le Fiamme Gialle avrebbero accertato altri 12 casi di erogazione di denaro per lavori mai eseguiti, ma pagati dalla Provincia per 1,5 milioni di euro. Secondo l’accusa i pagamenti per lavori non eseguiti venivano fatti grazie a mandati di pagamento falsi, redatti dal funzionario arrestato oggi e liquidati a Di Sarli dai due bancari, nonostante il destinatario dei soldi fosse un’altra persona, già arrestata in una precedente fase delle indagini.

Tra i beni finiti sotto sequestro oggi figurano appartamenti e locali a Salerno e nei Comuni di Teggiano, Giffoni Valle Piana e Montecorice, autovetture, moto, e conti correnti bancari.

Lascia un Commento