Salerno: L’Autorita’ portuale sara’ assorbita da quella di Napoli. Al via le proteste

L'Autorità portuale di Salerno sarà assorbita da quella di Napoli. Una modifica contenuta nella riforma del sistema portuale italiano che sarà presentata entro metà maggio dal ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi presenterà sulle scorta dei tagli indicati dal premier Matteo Renzi. La notizia è pubblicata oggi dal sito on line del Corriere del Mezzogiorno.  
 Un primo «no» alla riforma arriva dal deputato di Fratelli d'Italia, Edmondo Cirielli secondo cui "l’ipotesi di riforma della portualità avanzata dal governo, che prevede l’abolizione dell’Autorità portuale di Salerno, con l’accorpamento del porto a quella di Napoli, è inaccettabile. Si preannunciano molte polemiche e proteste a questa decisione già ventilata negli scorsi mesi. Il porto di Salerno è oggi una realtà molto produttiva dal punto di vista della movimentazione delle merci e solo la settimana scorsa è arrivata la notizia di un finanziamento di 71 milioni di euro per l'ampiamento dello scalo portuale che garantirà l'approdo di navi piu' grandi.  

 

Lascia un Commento