SALERNO – La tassa di soggiorno in vigore dal primo gennaio non ha bloccato l’afflusso dei turisti

Il turismo della città di Salerno non ha subito nessuna conseguenza negativa con l’introduzione della tassa di soggiorno che è in vigore dal primo gennaio 2012. Ieri pomeriggio è stato fatto il punto e il bilancio in una riunione tra l’assessore comunale al Turismo, Enzo Maraio, e una quarantina di operatori del settore. Il risultato delle presenze turistiche in città è positivo, soprattutto, per merito delle Luci d’artista come hanno riconosciuto gli stessi operatori. Si valuteranno nei prossimi mesi gli ulteriori gli effetti dell’introduzione della tassa, che varia da 1 a 3 euro, a seconda della struttura in cui si soggiorna.

Lascia un Commento