Salerno – La Soprintendenza regionale dice no ai box interrati in Piazza Cavour

In piazza Cavour, in piazza Sant’Agostino e nelle aree pubbliche ad esse limitrofe, sono consentite solo la manutenzione e il restauro dei beni esistenti e la realizzazioni di elementi di arredo urbano e di opere modeste che non possano pregiudicare la storica destinazione di giardino sul mare”. È nella sintesi quanto scrive il direttore regionale del ministero per i Beni Culturali e Paesaggistici, Gregorio Angelini, Soprintendente della Campania, in riferimento alla realizzazione dei box interrati in piazza Cavoudrs. In poche parole ciò significa che non sarà possibile procedere, come sperato dal comune di salerno, alla realizzazione dei box auto interrati tra la sede della provincia e il Lungomare. La decisione, attesa dal comune di salerno, è stata resa nota dal corrieredel mezzogiorno che, sull’edizione on line, sottolinea anche la reazione dei movimenti civici ed ambientalisti che si erano opposti, i Figli delle Chiancarelle e Italia Nostra, presentando ricorso contro l’opera così come già fatto per il progetto del crescent e di piazza della libertà. Sulla vicenda era intervenuta anche la soprintendenza di Salerno prima con un placet e poi con un no che faceva riferimento ai vincoli a cui l’area è sottoposta. Ora attiva quest’ulteriore decreto firmato dal direttore Gregorio Angelini che stabilisce in via definitiva le sole opere che vi possono essere realizzate, “modeste” e di manutenzione che non cambiano l’immagine di giardino sul mare. Cosa che evidentemente sarebbe con 300 posti auto sotto il manto stradale.

Lascia un Commento