SALERNO – La Salernitana vuole riscattarsi dalla sconfitta di Domenica scorsa

Decisa a rispettare la straordinaria media-esterna di questo avvio di stagione, la Salernitana gioca a Grosseto con l’intenzione di riscattare il passo falso casalingo rimediato Domenica contro l’Empoli. L’intento è quello di ripetere, grossomodo, quanto fatto all’indomani del duplice passo falso contro Triestina e Pisa quando i granata seppero riequilibrare la situazione con un importante e perentorio blitz a Piacenza. Il Grosseto ha caratteristiche diverse dall’Empoli: meno qualità, più agonismo caratterizzano l’undici maremmano che, tra le sue fila, annovera gli ex Consonni e Garofalo che lontano da Salerno hanno conquistato stima e considerazione, diventando dei cardini della formazione biancorossa. Alla gara di oggi la Salernitana arriva non proprio al meglio. Castori deve fare a meno dello squalificato Barrionuevo e rilancia Pestrin, assente da oltre un mese. Sul conto del giocatore, c’è qualche legittimo dubbio circa la capacità di tenuta alla distanza. In forse Turienzo che ha accusato problemi di natura fisica che ne mettono in dubbio la presenza in campo, e dire che l’argentino era in odore di una maglia da titolare. Di Napoli, che ha già fatto gli straordinari Domenica scorsa, non è al massimo ma dovrà affiancare Fava in prima linea. Conferme in difesa e sulle corsie esterne dove Scarpa e Ciarcià, al di là delle non smaglianti condizioni fisiche, corrono da soli, praticamente senza rivali.

Lascia un Commento