SALERNO – La Salernitana impegnata mercoledì al San Paolo

Sospesa tra la necessità di dover accelerare, in qualche modo dare una scossa al trend non proprio positivo delle ultime giornate, 5 punti in 6 partite, e il desiderio di vivere una serata da protagonista, la Salernitana approccia con stato d’animo combattuto da settimana di assoluta importanza. Spietato il calendario di impegni che attende i granata: mercoledì sera il gran galà di Coppa Italia al San Paolo, sabato il match casalingo contro il Rimini.
Due partite importanti, per ragioni opposte, che nascondono insidie e trabochetti. Non ci fosse stato di mezzo l’attesissimo derby di Napoli, Castori non avrebbe avuto dubbio alcuno puntando tutto sul campionato, orientando tutte le sue attenzioni sui biancorossi romagnoli. Ma non sarà così, non può essere così. Il tecnico sa bene, che quella in programma mercoledì sera non è una semplice “passerella”, bensì una gara da preparare con scrupolo e attenzione. In ballo c’è un ipotetico accesso ai quarti di finale di Coppa Italia ma anche, sopratutto, un’immagine da salvaguardare e una panchina da puntellare. Due partite importanti, forse decisive, che la Salernitana dovrà affrontare con un organico ridotto all’osso. Occorrerà infatti un “misurino” per dosare forze, energie e uomini. Impossibile immaginare un turn over massiccio per la gara di Napoli, Castori dovrà valutare con attenzione le condizioni fisiche del gruppo prima di decidere cosa fare.

Lascia un Commento