Salerno – La Procura sequestra il cantiere del Crescent

La procura della Repubblica di Salerno, Pm Rocco e Valenti, ha disposto il sequestro preventivo del cantiere del Crescent. Una tegola che arriva quando sembrava invece certa la sentenza positiva del Consiglio di Stato orientato a dare l’ok ai lavori. La decisione sarebbe maturata nell’ambito dell’indagine sugli atti amministrativi relativi al Piano Urbanistico Attuativo.
Il 3 agosto scorso, proprio sulla base di questa indagine i due pm avevano chiesto una proroga. Tra gli amministratori coinvolti anche il sindaco de Luca, quasi tutta la giunta e l’amministratore della Crescent srl, accusati di concorso in abuso d’ufficio per l’approvazione di due delibere di giunta che sdoppiavano il piano urbanistico attuativo dell’opera con la procedura separata per gli immobili privati da quella per le torri. Per gli inquirenti una procedura assunta in violazione alle norme di legge. L’impresa, costretta questa mattina ad interrompere i lavori e a bloccare il cantiere ha già annunciato l’intenzione di rivolgersi al Riesame.

Lascia un Commento