Salerno, dopo la morte del 59enne Sirica sindacati mobilitati. Il parere anche di un imprenditore

I sindacati fanno fronte comune per esprimere il proprio dolore alla famiglia del 59enne Salvatore Sirica, morto ieri in un incidente sul lavoro avvenuto in un’area ai confini tra Salerno e Pontecagnano dove era impegnato nelle operazioni di carico di automobili su alcune bisarche. 

I sindacati chiedono indagini celeri e più controlli. Intanto ci sono già i primi iscritti nel registro degli indagati della Procura, fra gli altri il giovane operaio che era sull’auto che ha travolto Sirica.

Il segretario generale Cgil Salerno, Arturo Sessa, ha annunciato che si costituirà parte civile nell’eventuale processo che potrebbe aprirsi a seguito delle indagini. Chiederà a Cisl e Uil un’azione comune e inoltre chiede alle amministrazioni di Pontecagnano e Salerno di fare la stessa cosa.

A Radio Alfa questa mattina abbiamo affrontato il tema della sicurezza sul lavoro con l’imprenditore edile Antonio Lombardi, presidente di Federcepi Costruzioni e dell’Associazione Costruttori di Salerno. Secondo Lombardi, la sicurezza è gestita male.

 Ascolta l’intervista

Antonio Lombardi e la Sicurezza sul lavoro

Lascia un Commento