SALERNO – La mancanza di parcheggio è un alibi per i cafoni, parola di De Luca

A Salerno mancano i parcheggi? E’ solo un alibi per i cafoni che parcheggiano in seconda e terza fila, agli incroci o negli spazi destinati ai disabili. Lo ha detto il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, in "S come Salerno", la trasmissione del giovedì di Radio Alfa che lo vede protagonista. Parlando della battaglia intrapresa in città da Polizia Municipale e Salerno Mobilità contro la "sosta selvaggia", il primo cittadino ha ribadito che è una sciocchezza dire che si parcheggia così perchè non ci sono aree di sosta sufficienti. "Muoversi in auto da Mercatello al Teatro Verdi è diventato un calvario per gli automobilisti onesti costretti a schivare auto in sosta che occupano la carreggiata", ha detto il sindaco ricordando che a Salerno ci sono grandi aree di sosta completamente ignorate e superate da una mentalità ottusa di chi vuole arrivare con l’auto a pochi centrimetri dalla sua destinazione. E se proprio si vuole ricordare che molti posti sono andati persi per i cantieri aperti, allora il sindaco sottolinea che a settembre in Piazza della Libertà ci saranno due volte e mezza i posti attualmente disponibili in Piazza della Concordia. Non è un alibi invece, ha detto De Luca, il servizio di trasporto pubblico sempre più deficitario. "Da quando hanno messo le mani sul Cstp, praticamente il servizio di trasporto pubblico a Salerno non esiste più".

Lascia un Commento