Salerno – La FILT CGIL su trasporto in Costiera Amalfitana

La politica dei tagli operata dalla Regione Campania, ha sicuramente peggiorato le condizioni del trasporto pubblico locale in Costiera Amalfitana. Così, in una nota, il Segretario Generale della FILT CGIL Salerno Amedeo D’Alessio, che mette in evidenza anche il mancato rinnovo del parco rotabile ormai obsoleto. Una grave mancanza – prosegue la nota – che la Sita Sud sta cercando di superare attraverso un importante e apprezzabile investimento privato che dovrebbe consentire l’acquisto di circa 40 nuovi autobus. Per D’Alessio inoltre, la mobilità della Costiera Amalfitana risulta penalizzata anche dall’assenza degli ausiliari al traffico nei tratti a maggiore rischio di ingorgo e dal ridimensionamento di servizi di trasporto alternativi quali il metrò del mare. Secondo D’Alessio occorre che ciascuno faccia la propria parte per la risoluzione di queste problematiche. Sarebbe auspicabile – s legge nella nota – finanziare  qualche evento ludico in meno o eliminare qualche consulenza, per liberare quelle poche risorse economiche che servirebbero per ripristinare  almeno l’utilissimo servizio che veniva offerto dagli ausiliari al traffico.

Lascia un Commento