SALERNO – Incompatibilità De Luca, il Consiglio Comunale approva

Voto favorevole oggi del Consiglio comunale di Salerno alla incompatibilità delle due cariche ricoperte da Vincenzo De Luca, che è sindaco di Salerno e viceministro alle Infrastrutture. Il parere favorevole dà ora il via alla procedura per la decadenza di De Luca dalla carica di sindaco.
Per l’incompatibilità hanno votato 18 consiglieri di maggioranza di centrosinistra e 5 dell’opposizione. Quattro voti contrari sono stati espressi da rappresentati delle due liste che hanno sostenuto De Luca alle ultime elezioni: due Progressisti e due di Campania Libera. Si sono astenuti due rappresentanti dell’Udc. Il Consiglio Comunale di Salerno si era riunito già un mese fa per votare l’incompatibilità, ma aveva rinviato la decisione.

Nel corso della lunga riunione del Consiglio Comunale di oggi, cominciata questa mattina intorno alle 9, la discussione è stata particolarmente accesa per il più atteso degli ordini del giorno, quello appunto sull’incompatibilità di De luca. Ma momenti di tensione in aula ci sono stati anche al momento del voto per la vendita della Centrale del latte, società partecipata del Comune. La delibera è stata approvata con voto nominale: 20 sì, 6 no, 1 astenuto. Cinque consiglieri hanno lasciato l’aula, ovvero Adinolfi, Celano, De Pascale, Stasi e Viviano. In ma
ttinata invece il civico consesso aveva approvato la delibera per la ricapitalizzazione del Cstp.

Lascia un Commento