Salerno – Incinta e malata di tumore. Rifiuta le cure. Speranze dalla Puglia

Ha scritto a Papa Francesco e al Presidente della Regione Puglia, Vendola per chiedere loro un intervento affinchè possa utilizzare una macchina di radio chirurgia, l’unica esistente a Sud. Angela ha 26 anni e aspetta una bambina. Dalla gioia è passata al dramma dopo aver scoperto di avere un tumore al cervello. Da quel momento ha rifiutato ogni cura che avrebbe compromesso la nascita della bambina.
Unica possibilità è l’utilizzo del sistema robotizzato “cyber knife”. La macchina di radiochirugia cerebrale si trova presso la clinica Mater Dei di Bari, ma al momento è ancora in attesa di essere accreditata dalla Regione.
L’apparecchio, costituito da un acceleratore lineare miniaturizzato montato su un braccio mobile robotizzato, localizza con estrema precisione la sede del tumore, orientando il fascio di radiazioni, riducendo in maniera significativa l’irradiazione dei tessuti sani.
La cura che potrebbe salvare mamma e figlia, si aggira intorno ai 8.500 euro.

Lascia un Commento