SALERNO – Inchiesta Due Torri, il Riesame concede i domiciliari a Di Sarli

Lascia il carcere uno degli indagati dell’inchiesta “Due Torri” sugli appalti per opere pubbliche della Provincia di Salerno degli anni scorsi. Per decisione del Tribunale del Riesame, beneficia degli arresti domiciliari l’imprenditore di Teggiano, Luigi di Sarli. Gli stessi giudici invece hanno respinto la richiesta di scarcerazione avanzata dal legale del dipendente della Provincia, Raffaele Orefice.
Prima ancora della scarcerazione di Di Sarli, aveva già lasciato il carcere Carmine Ruggiero e ancora prima l’imprenditore nocerino Federico Spinelli che ha deciso di patteggiare la pena. E intanto si attende la fissazione dell’udienza per il patteggiamento chiesto da Giovanni Citarella, che sta già beneficiando di permessi di lavoro. Per tutti coloro che non hanno deciso il rito del patteggiamento l’appuntamento davanti al giudice è fissato al 3 dicembre.

Lascia un Commento