Salerno, inaugurazione anno giudiziario. Nessun nome all’assassino di Vassallo

Non ha un volto nè un nome l’assassino di Angelo Vassallo. Conferma dalla cerimonia dell’inaugurazione dell’Anno Giudiziario.

Le indagini destinate a concludersi senza un risultato. 

E’ quanto ha detto il procuratore generale presso la Corte d’appello di Salerno, Leonida Primicerio, nel suo intervento all’inaugurazione dell’anno giudiziario, in merito alle indagini che fino ad oggi non hanno dato gli esiti sperati sull’omicidio del sindaco pescatore di Pollica, Angelo Vassallo.

“I magistrati e le forze dell’ordine hanno fatto tutto quello che era nelle loro umane possibilità. Il rimpianto è quello di non essere riusciti. Pur avendo le indagini delineato un contesto inquietante nel Cilento, ha aggiunto il Procuratore generale, soprattutto perchè ha disvelato una vasta attività di traffico e di spaccio di sostanze stupefacenti, non siamo riusciti a dare un nome agli autori di questo omicidio”.

Lascia un Commento