Salerno: Inaugurazione Anno Giudiziario, diminuisce la domanda di giustizia civile

Diminuisce a Salerno la domanda di giustizia nel settore civile e aumenta anche se lievemente nel settore penale. Il dato è contenuto nella relazione annuale, per l’inaugurazione dell’Anno giudiziario, del presidente della Corte d'Appello di Salerno, Matteo Casale. L'attività giurisdizionale penale e civile svolta nel distretto lo scorso anno evidenzia che il 54% delle cause trattate sono penali e il 46% civile. In quest’ultimo settore le nuove iscrizioni a ruolo hanno subito un calo del 9%, mentre le definizioni crescono del 5% determinando una diminuzione della domanda di giustizia inevasa del 14%. Nel settore penale del Distretto di Salerno, nel 2013 l’aumento più rilevante riguarda i procedimenti definiti dalla Corte d'Appello che raggiunge il 46% per quanto riguarda la durata dei procedimenti penali. L’ufficio gip esaudisce i fascicoli entro sei mesi nel 74% dei casi, solo il 6% richiede più di 2 anni.

Oggi all’inaugurazione dell’anno giudiziario a Salerno è presente anche il procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti, già procuratore a Salerno. In prima fila anche il sindaco-viceminsitro De Luca.

Lascia un Commento