Salerno, impiantati per la prima volta al Ruggi due nuovi sensori per la rilevazione della glicemia

Due sensori Eversense, per la rilevazione continua della glicemia, sono stati impiantati, per la prima volta ieri su due pazienti dell’Ospedale di Salerno.

In precedenza erano stati selezionati dal dottore Mario Carrano, diabetologo del Ruggi di Salerno, e dalla sua équipe, grazie alla collaborazione nata già tre anni fa con il dottore Paride De Rosa, direttore dell’UOC di Chirurgia Generale e dei Trapianti di rene ed il suo gruppo.

Tutto si è svolto con la massima diligenza ed attenzione, secondo i protocolli americani a cui l’équipe stessa è stata precedentemente addestrata, e che ha permesso il riconoscimento nazionale dell’Azienda come centro autorizzato all’applicazione di questo nuovo sensore.

Eversense è il primo sensore impiantabile sottocutaneo per il monitoraggio in continuo della glicemia, progettato per la rilevazione, ogni 5 minuti 24 ore su 24, dei valori di glucosio nell’interstizio fino a 90 giorni senza necessità di sostituzione del sensore ogni settimana.

Tale meccanismo di rilevazione è tecnologicamente avanzato rispetto al precedente sistema enzimatico, che poteva subire influenza da parte dei farmaci eventualmente assunti, in quanto si basa sulla fluorescenza, risentendo meno delle probabili interferenze.

Lascia un Commento