SALERNO – Il pianto del coccodrillo

Nella delicata e rovente vicenda della approvazione del Piano Ospedaliero Regionale, al di là delle questioni tecniche come il calcolo del numero dei posti letto e la riformulazione della competenza territoriale delle Aziende Sanitarie Locali, c’è di base una problematica legata all’appartenenza politica dei singoli consiglieri.
PD – Fanno parte dello stesso partito dell’assessore Angelo Montemarano i due consiglieri regionale, di recente entrati a far parte del Consiglio: DONATO PICA e GIANFRANCO VALIANTE. Ebbene risulta davvero difficile comprendere come i due esponenti del Partito Democratico possano, sul territorio della provincia di Salerno, annunciare una dura battaglia contro il piano dello stesso assessore alla sanità, salvo, poi, piegarsi agli ordini superiori del partito, nel corso della riunione del Gruppo Regionale. Discorso analogo, ma con le dovute differenze, per l’altro consigliere PD UGO CARPINELLI : per l’ex sindaco di Giffoni sarebbe piu’ logica e naturale una posizione contraria al progetto della Giunta Bassolino.
SDI – Una maggiore autonomia va sicuramente riconosciuta al vice presidente del Consiglio Regionale GENNARO MUCCIOLO che, dopo la frattura con il presidente Bassolino e con l’intera Giunta, può anche permettersi il lusso di adottare un voto contrario al Piano Ospedaliero, senza il timore di ricevere una tiratina d’orecchie dai vertici del partito di appartenenza.
VERDI e RIFONDAZIONEMICHELE RAGOSTA, il consigliere regionale dei Verdi, per smarcarsi in maniera chiara dall’atteggiamento dei suoi colleghi, non ha preso parte neppure a tutte le riunioni dei consiglieri salernitani. Crede poco all’unità in nome del territorio e, tra l’altro, ha anche fatto filtrare una sua posizione favorevole ai tagli al settore della sanità, adottati secondo un criterio. E’ pronto, invece, alle barricate politiche il rifondarolo GERARDO ROSANIA che, sul punto della riduzione di importanza dell’Ospedale di Eboli, sta anche giocando una buona fetta della sua campagna elettorale per la poltrona di sindaco del centro della piana del Sele.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento