Salerno, il mondo della cultura a lutto per la scomparsa del regista e produttore teatrale Gino Esposito

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Il mondo della cultura e del teatro salernitano è a lutto. Si è spento a Salerno a 78 anni, Gino Esposito, attore, regista e produttore teatrale ma soprattutto grande cultore dell’intero mondo teatrale.

Impegnato da decenni a incentivare la diffusione del teatro e la conoscenza dei testi teatrali anche tra i giovani, aveva partecipato a creare in città e in provincia una rete teatrale. Originario di Sarno, all’inizio degli anni’70 si era avvicinato in maniera importante al mondo del teatro, iniziando a frequentare il teatro San Genesio del grande maestro Alessandro Nisivoccia.

 

Nel 1976 ha fondato il Teatro Al Ridotto e una compagnia amatoriale, il “Gruppo Umoristico Salernitano” con il quale ha iniziato a mettere in scena spettacoli comici napoletani curandone la regia e avvalendosi anche della collaborazione di nomi eccellenti come Sergio Solli, Leopoldo Mastelloni, Tommaso Bianco, Tony Servillo e Lello Arena. Dal 1989, il “Gruppo Umoristico Salernitano”, è stato affiancato dal gruppo de “La Rotonda” punta di diamante del cabarèt campano , capeggiato da Claudio Tortora. Un matrimonio che ha proposto alla ribalta delle scene salernitane “esordienti” come Angelo di Gennaro, Angelo Belgiovine o Alessandro Siani. Nel 2006 i due gruppi si separano e Gino Esposito realizzò, in uno spazio del Parco Arbostella concesso dal Comune di Salerno, un teatro accogliente di 100 posti di cui era Direttore Artistico. Da Bolzano a Caltanissetta, da Rosarno ad Arezzo, ha partecipato con la sua compagnia a varie rassegne di grande respiro nazionale, vincendo premi ovunque.

La Civica Amministrazione di Salerno esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Gino Esposito, abbracciando i familiari e coloro che ne hanno condiviso la vita e l’arte.
Gino Esposito è stato – dichiara il Sindaco Vincenzo Napoli – un geniale operatore culturale, tra i più apprezzati della nostra comunità. Passione, gentilezza, tenacia hanno contraddistinto ogni sua iniziativa fino all’ultima il Teatro Arbostella nella quale Egli valorizzava generi e talenti. Con Gino Esposito, Salerno perde un prezioso punto di riferimento artistico che ha ispirato diverse generazioni di artisti ed autori. Sapremo perpetuare la sua eredità”

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp