SALERNO – Il cordoglio del sindaco per la morte di Pietro Mennea

Il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, a nome della giunta e del consiglio, esprime cordoglio per la scomparsa di Pietro Mennea, ex velocista azzurro, morto questa mattina a 61 anni per un male incurabile. “Il campione olimpico di Mosca e detentore del primato del mondo sui 200 metri piani – afferma De Luca – è stato un esempio cristallino dei più alti valori sportivi: dedizione, desiderio di primeggiare, rispetto delle regole e degli avversari”. “Pietro Mennea era un uomo del Sud – prosegue De Luca – Da atleta, dirigente sportivo ed uomo delle Istituzioni ha sempre combattuto il doping e la deriva consumistica dello sport con numerose iniziative scientifiche, legislative, divulgative”. Il sindaco di Salerno ricorda il legame di Mennea con Salerno e il suo ruolo di dirigente della Salernitana. “La sua vita ed il coraggio con il quale ha affrontato la malattia – conclude – sono un patrimonio prezioso che affidiamo alle nuove generazioni e c’impegniamo ad onorare”.

Lascia un Commento