Salerno: Il comune propone una modifca delle tariffe urbane per l’ateneo

Il comune di Salerno ha inviato all’assessorato regionale ai trasporti una richiesta per modificare la proposta delle nuove tariffe predisposta dal Comitato Indirizzo e Monitoraggio del T.P.L, per inserire nuovamente il Campus di Fisciano nella tariffa "Urbano Salerno". Lo rende noto l’assessore comunale alla mobilità, Luca Cascone, spiegando che l’obiettivo è quello di evitare di penalizzare ulteriormente gli studenti dell’Ateneo salernitano. Nella nota il comune evidenzia che l’università salernitana è sviluppata su due plessi, Baronissi, già inserito nella fascia tariffaria “Urbano Salerno”, e Fisciano, posto all’esterno di questa fascia. Per Fisciano il comune chiede l’inserimento nella stessa fascia per permettere agli studenti l’utilizzo di tariffe omogenee a quelle utilizzate da studenti di altre università campane. Non è opportuno, secondo Cascone, che per raggiungere plessi diversi, distanti tra loro solo 4 km, gli studenti debbano acquistare biglietti diversi, e che per spostarsi da un plesso a un altro debbano acquistare un biglietto extraurbano di prima fascia. 

Lascia un Commento