SALERNO – Ignoti tranciano un cavo in fibra ottica che alimenta l’antifurto del Banco di Napoli

E’ stato sventato il tentativo di alcuni ignoti malviventi di introdursi all’interno del Banco di Napoli di Corso Vittorio Emanuele a Salerno. Alcuni dipendenti, poco dopo la chiusura, hanno scoperto che era stato tranciato, nei pressi di un tombino, un cavo a fibra ottica. Particolare che ha subito destato l’attenzione dei dipendenti dell’Istituto di credito, poiché si trattava del cavo che alimentava il sistema di allarme della banca e tutti i PC dell’Istituto. Rientrati in banca, i dipendenti hanno verificato effettivamente che né i computer, né l’antifurto erano operativi. E’ possibile dunque che il cavo fosse stato tranciato per spianare la strada ad un colpo da effettuare forse nella notte. Sul posto è intervenuta la Polizia che ha avviato le indagini alla ricerca di eventuali tracce dei malviventi.

Lascia un Commento