SALERNO – Identificati stranieri accampati in due casolari

Controlli della polizia sono stati eseguiti a Salerno, in località Cernicchiara, su segnalazione di diversi cittadini residenti in zona, preoccupati dall’insediamento abitativo di fortuna di persone senza fissa dimora. Gli agenti hanno fatto irruzione presso due casolari abbandonati in Via Risorgimento, situati presso le dismesse cave di pietra, trovando al loro interno una comunità di nomadi di etnia romena composta da 10 persone, sei uomini e quattro donne, d’età compresa tra i 18 e i 57 anni, tra cui una coppia di coniugi. Gli stranieri, accampati nei due casolari in condizioni igienico sanitarie estremamente precarie, dormivano su letti di fortuna e si servivano di mobili e suppellettili che sono stati sequestrati e saranno rimossi a cura del personale della Polizia Locale. I dieci romeni, alcuni dei quali già noti alle forze dell’ordine, sono stati identificati e allontanati dal luogo. Nei confronti di due di loro, due uomini di 37 e 48 anni, i poliziotti hanno proposto alle Autorità competenti il provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale in quanto ritenuti pericolosi, a causa dei loro precedenti penali, per la sicurezza pubblica.

Lascia un Commento