Salerno: Iannone, 12 addetti all’antincendio boschivo

Il personale con contratto idraulico-forestale in servizio presso la Provincia di Salerno sarà affiancato, per due mesi, da 12 addetti all’antincendio boschivo. L’Ente ha infatti avviato la procedura di assunzione di 12 persone a tempo determinato necessarie per garantire livelli minimi di efficienza nelle attività di spegnimento degli incendi boschivi. Il Presidente della Provincia Iannone ha spiegato che la Regione ha accolto quasi interamente la proposta inoltrata  dalla Provincia per l’organizzazione di un Servizio di Antincendio Boschivo che, ripristinando la forza lavoro impiegata in tali attività fino al 2011, assicurasse la capacità di intervento nel vasto territorio di competenza dell’Ente, esteso dall’Agro Nocerino-Sarnese, alle colline di Cava de’ Tirreni e Salerno, fino alla pineta litoranea nei Comuni di Battipaglia, Eboli e Capaccio ed alle colline di Agropoli. Le assunzioni a tempo determinato consentiranno di attivare sul territorio di competenza 2 Nuclei operativi, ciascuno costituito da 12 unità, situati rispettivamente presso il Centro AIB in località Campolongo di Eboli e presso il Centro di Protezione Civile di Cava de’ Tirreni.

Lascia un Commento