SALERNO – I pensionati dicono no ad un aumento dei ticket sanitari

Inaccettabile e incoerente: così il segretario generale della Cisl Pensionati di Salerno, Giovanni Dell’Isola, in merito alla decisione di maggiorare di 10 euro il ticket per la diagnostica e di 25 euro i codici bianchi ai Pronto Soccorsi. Il segretario della Cisl rimarca che in Campania l’aumento delle prestazioni sanitarie è già avvenuto ad ottobre, con l’aumento di dieci euro per accertamenti e visite specialistiche, di 2 per i farmaci e di 25 per l’accesso al Pronto soccorso di pazienti qualificati come "codici bianchi". Ed ora la manovra finanziaria impone ai cittadini di pagare 10 euro per una visita specialistica e 75 per un “codice bianco”. Pertanto i pensionati salernitani della Cisl esprimono la loro contrarietà e fanno appello alle istituzioni provinciali per promuovere un’iniziativa nei confronti della giunta Caldoro per evitare l’applicazione di ulteriori maggiorazioni sui ticket.

Lascia un Commento