SALERNO – I mercatini di Natale resteranno aperti fino a domenica 8 gennaio

I mercatini del Natale in Fiera, manifestazione che interessa il centro storico di Salerno, rimarranno aperti fino a domenica 8 gennaio e non fino all’Epifania, come invece previsto. Con una novità: l’esibizione nei giorni di sabato 7 e domenica 8 gennaio degli sbandieratori che daranno luogo ad uno spettacolo coreografico ed acrobatico al tempo stesso. Gli stand dei mercatini, ospitati in caratteristiche casette di legno, saranno localizzati in: piazza S. Agostino, largo Dogana Regia, via Masucccio Salernitano, largo S. Petrillo.
In via Mercanti, grazie alla Coldiretti, si potranno degustare le tipicità e le eccellenze dell’agricoltura salernitana. Sempre con la Coldiretti, in piazza tempio di Pomona, stand dell’arte topiaria che propone le piante lavorate artisticamente.
Per l’occasione, con l’avvicinarsi dell’Epifania un posto di rilievo lo hanno i presepi che aprono le porte ai visitatori che avranno la possibilità di ammirare quello di S. Agostino, con i monumenti più rappresentativi della città riprodotti nell’allestimento, il Presepe Dipinto di Mario Carotenuto, la grande mostra presepiale allestita nel tempio di Pomona, con centinaia di pezzi artistici provenienti da ogni parte d’Italia.
A chiusura dei mercatini, la rassegna avrà un’ultima appendice il 17 gennaio 2012, quando in piazza tempio di Pomona si svolgerà “La notte del fuoco- Alchimie della ceramica raku”: nel giorno in cui si celebra S. Antonio Abate, patrono dei ceramisti si tiene uno straordinario happening che richiama ogni anno diversi artisti a confrontarsi tra di loro e a cimentarsi dal vivo con l’antica tecnica ceramica di origine orientale.

Lascia un Commento