SALERNO – Guerra alla pesca illegale di tonno rosso

Ammonta ad oltre una tonnellata il quantitativo di tonno rosso sequestrato dalla polizia marittima di Salerno perché pescato in maniera illegale da 14 persone che sono state denunciate. Dopo il maxi sequestro con il quale è stata scoperta, a bordo di una imbarcazione adibita alla pesca professionale, la presenza di circa 500 giovani esemplari di tonno rosso, i militari della Guardia Costiera nelle ultime ore hanno compiuto altre quattro distinte operazioni, nei comuni di Salerno e Maiori, che hanno coinvolto, questa volta, pescatori non professionisti. Sequestrati circa cento esemplari, mediamente di trenta centimetri di lunghezza ognuno. L’intera articolata operazione conferma, sottolinea una nota, le giuste intuizioni del Comando salernitano della Guardia Costiera sulla necessità di non abbassare la guardia sul contrasto alle pesca illegale.

Lascia un Commento