Salerno: Gdf sequetra 25mila chili di rifiuti speciali nel porto

25mila chili di rifiuti speciali, pronti per essere esportati sono stati scoperti nel porto di Salerno dalla Guardia di Finanza e dall’Agenzia delle Dogane. Le merci, destinate in Tunisia ad opera di una ditta pugliese, sono state individuate grazie all’esame documentale svolto dall’Ufficio Integrato di Analisi dei Rischi, che vede operare, in sinergia, funzionari della Dogana e militari delle Fiamme Gialle, su documenti che riportavano quale causale dell’esportazione “indumenti usati”. Il controllo ha consentito di appurare che i beni destinati all’esportazione, di proprietà di un imprenditore italiano, non erano correttamente selezionati ed i relativi imballaggi non sono risultati idonei a garantire una eventuale igienizzazione degli indumenti. L’imprenditore italiano è stato denunciato a piede libero per aver tentato di porre in essere un’illecita spedizione transfrontaliera di “rifiuti speciali” e per falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico.

Lascia un Commento