SALERNO – Gambino in pole position per la Provincia

Si va componendo lo scacchiere regionale delle candidature per le elezioni della prossima primavera. Il quadro diventa, giorno dopo giorno, piu’ chiaro e per quanto riguarda la provincia di Salerno gli indizi (che in numero consistente fanno una prova) portano ad un solo nome, quello dell’attuale sindaco del comune di Pagani Alberico Gambino.
La scelta, con ogni probabilità, andrà a ricadere sul commissario provinciale di Forza Italia perché a Napoli il tavolo regionale del PDL ha chiuso sul nome di un candidato espressione di Alleanza Nazionale e, dunque, pare quasi naturale che il partito del Presidente della Camera Fini non possa giocare ad asso pigliatutto.
Forza Italia avrà il difficile compito di rappresentare il centro destra per le prossime elezioni provinciali di primavera ed, ovviamente, il nome del candidato sarà, come dicevamo, quello di Gambino.
D’altronde lo stesso Edmondo Cirielli, candidato prescelto sulla scorta del super sondaggio commissionato dal PDL della provincia di Salerno, era stato molto prudente, parlando di riserva da sciogliere ma evidenziando anche il ruolo, fondamentale se non decisivo, delle segreterie regionali e nazionali nell’attribuzione del crisma dell’ufficialità alle singole candidature espressione del territorio.
Se così fosse, partita chiusa per la candidatura alla provincia. Ed, invece, no, perché ci sono personalità importanti del centro destra della provincia di Salerno che non per nulla concordi nell’indicazione di Gambino. Chi sono? Difficile fare i nomi ma l’area è quella interna a Forza Italia che, adesso, gioca a cambiare le carte sul tavolo, sostenendo, con motivazione politiche ed elettorali, la necessità di individuare un candidato “moderato”, “espressione della società civile”, “capace di aggregare”. Tradotto, per i non addetti ai lavori, Guglielmo Scarlato.

tratto da www.agendapolitica.it

Lascia un Commento