Salerno, funerali di Stato per i soldati inglesi ritrovati dall’Associazione Salerno 1943

Funerali di Stato per i due giovani soldati inglesi i cui resti sono stati trovati 71 anni dopo da Luigi Fortunato, Pierpaolo Irpino, Angelo Martucciello, Matteo Pierro e Gigino Vitolo, componenti dell’Associazione Salerno 1943 che da anni stanno ricostruendo le terribili battaglie avvenute in quegli anni a Salerno e sulle sue colline.

Il 20 febbraio del 2014 fu identificato, sulle colline di Capezzano, il corpo di Ronald George Blackham delle Coldstream Guards. Al momento della sua scomparsa aveva solo 22 anni. Morì nel corso della battaglia che ebbe luogo fra il 22 e il 24 settembre del 1943 per occupare la postazione denominata dalle truppe inglesi Hill 270. Con lui un altro corpo di un soldato giovanissimo addirittura minorenne vista la posizione dei denti del giudizio non fuoriusciti del tutto.  
I due soldati saranno sepolti presso il cimitero di guerra del Commonwealth a Bellizzi al termine di una solenne cerimonia a cui parteciperanno anche i familiari di Blackham, l’ambasciatore d’Inghilterra in Italia e le più alte cariche militari del reggimento di appartenenza.

Domani la  conferenza stampa alle 11 presso il salone Bilotti dell’Archivio di Stato di Salerno, sito in largo Abate Conforti nel corso della quale in anteprima verrà presentata la teca contenente gli effetti personali trovati nei pressi del corpo del soldato Blackham. La teca sarà donata dall’associazione Salerno 1943 alla famiglia del giovane soldato.

Il corpo del ragazzo fu identificato grazie alla comparazione del DNA con i parenti dei militari scomparsi.
Sono 8 i soldati ritrovati finora dal sodalizio salernitano.

Lascia un Commento