SALERNO – Franco Roberti eletto procuratore nazionale antimafia

“E’ una vittoria di squadra più che un successo personale’”. Così Franco Roberti, nuovo procuratore nazionale antimafia, che ha voluto ringraziare il Consiglio per la fiducia e la responsabilità assegnate. Il plenum del Csm ha eletto con 20 voti a favore Roberti, che così va ad occupare una poltrona rimasta vuota dallo scorso gennaio, quando Grasso lasciò la magistratura per candidarsi alle elezioni politiche. Nelle scorse settimane, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, aveva sollecitato il Csm affinché nominasse il nuovo capo della Dna prima della pausa estiva dei lavori. “Cercherò – ha detto Roberti – di onorare con tutte le mie forze e capacità”. Poi Roberti ha ringraziato i colleghi che negli ultimi dodici anni a Napoli e poi a Salerno lo hanno accompagnato in quello che ha definito “un percorso professionale gratificante con ottimi risultati riconosciuti dal Consiglio Superiore della magistratura”. L’impegno di Roberti sarà quello di “rilanciare l’azione importante della Procura nazionale nel solco già tracciato dai predecessori, e di confrontarsi con le nuove sfide della criminalità organizzata transnazionale, dei mercati globalizzati, dei mercati finanziari offshore e dei traffici di droga, rifiuti e purtroppo essere umani”.

Lascia un Commento